Riapertura scuola: sempre al punto di partenza

Rino Di Meglio interviene in merito alla questione della ripresa delle attività didattiche in presenza

mercoledì 16 dicembre 2020
“Avremmo preferito sbagliarci, ma purtroppo la realtà dei fatti dimostra che avevamo ragione quando criticavamo il protocollo di sicurezza per il rientro in classe, che infatti non abbiamo siglato perché ritenevamo che le misure previste non fossero sufficienti né idonee. Ci sarebbe piaciuto un Paese capace di organizzare il sistema dei trasporti in maniera efficace prima della riapertura delle scuole a settembre, così come ci sarebbe piaciuto un sistema sanitario in grado di garantire tamponi rapidi agli studenti e al personale scolastico e un tracciamento puntuale dei contagi. Ma, a quanto pare, si tratta di fantascienza. Nessuno ha la bacchetta magica per far fronte a un’emergenza di questa portata, ma è una perdita ulteriore di tempo prezioso pensare che la soluzione possano essere i tavoli istituzionali, la cui inutilità è stata ampiamente dimostrata dalla storia recente”. Così Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, interviene in merito alla questione della ripresa delle attività didattiche in presenza.

Roma, 16 dicembre 2020
UFFICIO STAMPA GILDA INSEGNANTI

Sorgente: Riapertura scuola: sempre al punto di partenza

Related Posts

Organici, inaccettabile la mancata riduzione del numero di alunni per classe
Covid: protocolli di sicurezza invariati se non interviene il CTS
Trasparenza della pubblica amministrazione vittima degli apparati burocratici
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: