Formazione su sostegno, la legge parla di obbligo e la nota ministeriale di invito

Da viale Trastevere indicazioni alle scuole e agli Usr in merito ai percorsi formativi di 25 ore rivolti ai docenti non specializzati e finalizzati all’inclusione degli alunni con disabilità

mercoledì 8 settembre 2021
Il 6 settembre il Ministero dell’Istruzione ha diramato una nota in cui, diversamente da quanto disposto dal decreto attuativo della legge 178/2020 che parla esplicitamente di obbligo, si invitano i docenti privi di specializzazione sul sostegno e impegnati nelle classi con alunni disabili a frequentare corsi di 25 ore sulle tematiche inclusive.

La Gilda degli Insegnanti si è schierata subito contro l’esclusione di queste attività obbligatorie dal monte delle 40 ore delle attività funzionali all’insegnamento, definendo inaccettabile l’imposizione di lavoro gratuito.

Allegati

Sorgente: Formazione su sostegno, la legge parla di obbligo e la nota ministeriale di invito

Related Posts

Reclutamento: assunzione diretta incostituzionale, snellire i concorsi
Il lungo addio della scuola istituzione. Cui prodest?
Scuola, dopo due settimane sopravvivono solo i docenti dalla multipla personalità – Il Fatto Quotidiano